Veicoli Antincendio Speciali

Soccorso galleria

Strada rotaia

Porta manichette

Porta autorespiratori

Carro comando (UCL)

Carro comando (NBCR)

Veicolo Soccorso Galleria

2012-2013. PROTEUS. Il NUOVO veicolo antincendio e di soccorso per tunnel

BAI sviluppa, potenzia e consolida la tecnologia antincendio con il NUOVO veicolo BAI antincendio e di soccorso per tunnel. Il veicolo PROTEUS "VSAT 13000 S" concentra la più avanzata e moderna tecnologia di lotta contro l’incendio che permette l’intervento in ambienti di difficilissima accessibilità e ridotta visibilità. Il NUOVO PROTEUS continua la tradizione dello JANUS, veicolo soccorso galleria già consegnato da BAI nel 2000.

2000. JANUS. Il veicolo antincendio "A Due Teste". Assoluta "World-Premiere"

Il progetto per la realizzazione del veicolo antincendio e di soccorso per tunnel JANUS scaturisce a seguito del grave incidente avvenuto nel 1999 all’interno del Traforo del Monte Bianco. Dopo questo evento, infatti, la società Italo/Francese GEIE-TMB (Gruppo Europeo di Interesse Economico del Traforo del Monte Bianco), istituisce un comitato per la realizzazione di un piano programmatico per garantire, 24 ore su 24, la prevenzione, la sicurezza e l’azione immediata al servizio delle persone e del traffico in galleria. Il piano di azione prevede, tra le altre cose, la presenza di tre postazioni di emergenza, presidiate in permanenza da Vigili del Fuoco professionisti.
BAI risponde al progetto con una soluzione particolarmente innovativa, ossia con il veicolo JANUS. Come Giano, l’antica divinità bifronte, il mezzo ideato dalla BAI per combattere il fuoco in galleria presenta due facce, ossia due cabine con doppio senso di marcia per manovrare in spazi ristretti, invertire la marcia senza manovrare e spostarsi lateralmente.

Tecnicamente il veicolo antincendio e di soccorso per tunnel è costruito su autotelaio MAN e presenta potenzialità di soccorso uniche nel suo genere. Il veicolo è dotato, oltre che di due cabine gemelle, di quattro ruote sterzanti; l’autopompa contiene 4000 litri di acqua e 500 di schiuma; monta telecamere a raggi infrarossi che permettono la guida anche in condizioni di visibilità prossime a zero in caso di buio e fumo. Il veicolo antincendio e di soccorso per tunnel è dotato di autorespiratori per i Vigili del Fuoco e di sistemi di autoprotezione sia per la cabina che per le ruote . Entrambe le cabine sono inoltre pressurizzate.

VSAT 13000 S antincendio soccorso tunnel
VSAT 13000 S antincendio soccorso tunnel
VSAT 13000 S antincendio soccorso tunnel
VSAT 13000 S antincendio soccorso tunnel
Janus - Monte Bianco
Janus - Postazione di emergenza

Veicolo Soccorso Strada Rotaia

Il V.A.B. - Veicolo Antincendio Bimodale consente l'utilizzo non solo su strada ma anche su rotaia.
La forza di trazione per il movimento su rotaia è fornita tramite asse motore del veicolo, per mezzo di tamburi di frizione - di adeguato diametro - posti a contatto delle ruote motrici. L'abbassamento ed il sollevamento degli assi ferroviari avviene tramite cilindri idraulici dove è presente un dispositivo di emergenza per il sollevamento degli assi ferroviari in caso di guasti.

La soluzione di trazione ferroviaria adottata prevede l'adozione di un cambio di velocità del veicolo meccanico a gestione elettronica con il comando della frizione automatizzato; è anche previsto un limitatore di velocità per le ruote motrici.

Il retarder integra l'impianto frenante specifico. Il veicolo è capace di marcia bidirezionale con prestazioni simili in entrambe le direzioni. È garantita una velocità ferroviaria massima sia in avanti che in retromarcia di 40 km/h.

Il posizionamento del veicolo antincendio bimodale sui binari è rapido e reso agevole grazie all’adozione di dispositivi luminosi opportunamente indirizzati sugli assi ferroviari e zona sottostante, i quali favoriscono la visuale all'uomo della squadra d'assistenza al guidatore.

Sono presenti dispositivi d'illuminazione per la marcia su ferrovia anteriori e posteriori a luce bianca e rossa. È previsto un avvisatore acustico d'opportuna intensità per il movimento in marcia indietro. L'impianto frenante ferroviario, che è indipendente da quello stradale, prevede freni anteriori e posteriori, a comando pneumatico. L'azionamento avviene mediante leva, montata in cabina vicino al selettore del cambio del veicolo, in posizione facilmente accessibile sia al guidatore che all'operatore. L'impianto frenante ferroviario può essere disattivato, anche in caso di guida su rotaia, quando si desideri utilizzare l'impianto frenante del veicolo.

Il pannello comandi e strumenti dell'equipaggiamento ferroviario è posizionato in cabina in posizione facilmente accessibile sia al guidatore che all'operatore.

Al fine di garantire un utilizzo in condizioni di sicurezza del veicolo antincendio bimodale anche in situazioni di panico tipiche degli interventi in emergenza presenti sul veicolo opportuni dispositivi quali: sequenza di salita sul binario, bloccaggio assale posteriore, bloccaggio impianto sterzante, valvole di blocco, sicurezze meccaniche, ecc..

VBIM 5500 S CAFS su MB Actros 3341 (6X4)

VBIM 2700 S su MB Actros 1832 K 4x2
VBIM 2700 S su MB Actros 1832 K 4x2 - dettaglio sistema
Bimodale fronte uso strada

Veicolo Porta Manichette

Il veicolo modello BAI “HCV - Hose Carrier Vehicle / Veicolo porta-manichette” consente di alloggiare all’interno dell’allestimento antincendio una grande quantità di manichette, fino ad un massimo di 2000 m di tubo da 110 mm di diametro.
La funzione principale del veicolo porta-manichette è quella di permettere alla squadra antincendio di aumentare notevolmente il raggio d’azione dal luogo d’intervento. La grande quantità di manichette trasportate permette infatti di raggiungere qualsiasi punto di rifornimento d’acqua nel raggio di 500 m dalla zona interessata.

Le manichette sono alloggiate nella parte posteriore del veicolo e, quando non utilizzate, sono protette da portelloni ad azionamento idraulico.

Al momento dell’intervento, gli operatori azionano l’apertura dei due portelloni posteriori. Il portellone inferiore funge da piattaforma di lavoro sulla quale più operatori salgono allo scopo di distendere le manichette sul terreno mentre il veicolo raggiunge il punto di rifornimento d’acqua.

A questo punto, l’azionamento della pompa consente agli operatori rimasti nelle vicinanze dell’incendio di iniziare le operazioni di spegnimento.
HCV su telaio MB Actros 1832 4x4
HCV su telaio MB Actros 1832 4x4
HCV su telaio MB Actros 1832 4x4
HCV su telaio MB Actros 1832 4x4 in azione
HCV - Vista frontale aperto
HCV - Vista posteriore con carrello

Veicolo Porta Autorespiratori

Il veicolo modello BAI “HCV - Hose Carrier Vehicle / Veicolo porta-manichette” consente di alloggiare all’interno dell’allestimento antincendio una grande quantità di manichette, fino ad un massimo di 2000 m di tubo da 110 mm di diametro.
La funzione principale del veicolo porta-manichette è quella di permettere alla squadra antincendio di aumentare notevolmente il raggio d’azione dal luogo d’intervento. La grande quantità di manichette trasportate permette infatti di raggiungere qualsiasi punto di rifornimento d’acqua nel raggio di 500 m dalla zona interessata.

Le manichette sono alloggiate nella parte posteriore del veicolo e, quando non utilizzate, sono protette da portelloni ad azionamento idraulico.

Al momento dell’intervento, gli operatori azionano l’apertura dei due portelloni posteriori. Il portellone inferiore funge da piattaforma di lavoro sulla quale più operatori salgono allo scopo di distendere le manichette sul terreno mentre il veicolo raggiunge il punto di rifornimento d’acqua.

A questo punto, l’azionamento della pompa consente agli operatori rimasti nelle vicinanze dell’incendio di iniziare le operazioni di spegnimento.
VABA 18 S su MAN TGM 18.280 4X2 BB
VABA - vista frontale vani aperti
VABA - vista posteriore vani chiusi
VABA - vista posteriore vani aperti
VABA - interni
VABA - interni

Veicolo Carro Comando (UCL)

Il veicolo "Carro Comando UCL – Unità Crisi Locale" è la cellula di comando che permette di coordinare, controllare e supportare tutte le operazioni di soccorso.

Il veicolo carro comando UCL - Unità di crisi locale è dotato di numerosi impianti radio ricetrasmittenti, permette alle squadre d’intervento di poter comunicare con tutte le forze presenti sul territorio.
VCC 18S Telaio 4x4 MAN
Emergenze - ACV su MB Sprinter 4x4
Emergenze - RCCV su MAN TGL 12.240 BB 4x2
Emergenze - RCCV su MAN TGL 12.240 BB 4x2
Emergenze - RCCV su MAN TGL 12.240 BB 4x2, dettaglio interno
VCC - vista interni

Veicolo Carro Comando (NBCR)

Il veicolo "Carro Comando NBCR – Nucleo Biologico Chimico Radiologico" funge da postazione di comando per il controllo e il supporto di tutte le operazioni di soccorso in caso di incidente che coinvolga sostanze tossiche di derivazione chimica e industriale.

Il carro comando NBCR - Nucleo Biologico Chimico Radiologico è dotato dei più avanzati strumenti per la rilevazione, l’analisi e il monitoraggio degli agenti chimici non convenzionali, permette agli operatori di decontaminare la zona interessata ed isolarla.
VCC - vista frontale
VCC - interni
VCC - interni

BAI - Brescia Antincendi International Srl
Via Bruno Buozzi, 34 - 25021 Bagnolo Mella (BS) Italia - Tel. +39 0306829311

P.IVA IT01697930988 - CS i.v. Euro 1.000.000,00

R.E.A.-BS 336003 – C.F. e Reg.Imprese 03166490171